Il Consiglio dei Ministri, con la Delibera del 28 luglio 2016, ha stabilito lo stanziamento di finanziamenti per la realizzazione degli interventi individuati nella ricognizione dei fabbisogni per il ripristino delle strutture e delle infrastrutture, pubbliche e private danneggiate, nonché dei danni subiti dalle attività economiche e produttive, dai beni culturali e dal patrimonio edilizio (art. 5, comma 2, lettera d) della legge 24 febbraio 1992 e s.m.i.).

In relazione agli eventi occorsi negli anni 2013 (OCDPC 150/2014) e 2015 (OCDPC 256/2015), per i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza, sono state assegnate alla Regione Abruzzo risorse finanziarie pari ad € 36.500.000 da destinare ai soggetti privati interessati dai medesimi eventi; le relative disposizioni operative sono contenute nella recente ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile, n. 372 del 16 agosto 2016, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.194 del20-08-2016 Suppl. Ordinario n . 34 e disponibile, completa degli allegati, all'indirizzo internet http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_prov.wp?contentId=LEG58560.

I comuni interessati hanno il compito, per il tramite della Regione abruzzo, di fornire al Dipartimento della Protezione Civile nazionale, nei tempi e nei modi previsti dalla medesima OCDPC 372/2016, gli elenchi dei soggetti privati beneficiari con i relativi importi dei contributi accertati da erogare.

FAQ

Sul sito del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile è pubblicata una sezione dedicata alle "domande e risposte” relative alle richieste di contributo utili a cittadini e Amministrazioni.
Per consultarla è possibile collegarsi all'indirizzo internet http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/contributi_per_i_cittadin.wp

Informazioni aggiuntive